Politiche del desiderio: quale spazio di ascolto nella scuola?

Giovanni Di Benedetto

Abstract


Il lavoro analizza l’istituzione scolastica come dispositivo sociale. Il funzionamento del mondo della scuola è di natura sistemica e si configura come un campo di forze nel quale si scontrano istanze contrapposte, di passivizzazione o di soggettivazione. A partire da questo presupposto si analizzano le attuali forme di disagio adolescenziale, non più edipico ma narcisistico. La scuola italiana, subordinata sempre di più alle istanze dell’economico, non sembra essere in grado di intercettare e fare fronte alla condizione di rinuncia sociale del mondo giovanile. Infine si indica nella consapevolezza che la formazione e la trasmissione dei saperi non è neutra ma è connessa al senso con il quale guardiamo al mondo, una possibile strada per rimediare alla lacerazione dell’identità contemporanea e realizzare nuove forme di emancipazione. 


Keyword


Dispositivo sociale; Economia; Emancipazione; Identità; Istituzione scolastica

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2018 Giovanni Di Benedetto

 

 

Creative Commons License

Se non diversamente indicato, i contenuti di questa rivista sono pubblicati sotto licenza Creative Commons Attribution 3.0.