I Gruppi di Psicoanalisi Multifamiliare nelle Comunità terapeutiche: dal ruolo alla persona

Angela Volpe, Agata Barbagallo, Adelaide Insolera, Andrea Intilla, Margherita Ragonesi, Eleonora Giulia Russo

Abstract


L’articolo presenta un’esperienza di Community Meeting Multifamiliare (CMMF) realizzata all’interno di tre comunità terapeutiche della Sicilia Orientale. Il modello di riferimento è quello della Psicoanalisi Multifamiliare di Jorge E. Garcìa Badaracco che si colloca tra la terapia familiare e la psicoterapia di gruppo ove il setting multi generazionale è costituito da più nuclei familiari. Dopo una breve descrizione sugli aspetti teorici e metodologici del dispositivo, accanto al contributo fornito dall’osservatore partecipante, gli autori proseguono con alcune riflessioni ricavate da un’indagine empirica volta a sondare, tra i partecipanti, il senso e l’utilità del CMMF. Le vignette cliniche e l’indagine empirica confermano che il CMMF, attraverso il rispecchiamento metaforico e i transfert multipli, pensati e risignificati in gruppo da una “mente ampliada”, incide profondamente sulle competenze relazionali dei suoi partecipanti, contribuendo a trasformare il pensiero univoco tipico della psicosi in pensiero polifonico, l’interdipendenza patologica in interdipendenze normogeniche e per questo costituisce un valido ed efficace strumento terapeutico per tutti i suoi partecipanti: ospiti, familiari, operatori e facilitatori.


Keyword


Community Meeting Multifamiliare (CMMF); Comunità terapeutica; Psicoanalisi Multifamiliare; Interdipendenza patologica; Mente ampliada.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2018 Angela Volpe, Agata Barbagallo, Adelaide Insolera, Andrea Intilla, Margherita Ragonesi, Eleonora Giulia Russo

 

 

Creative Commons License

Se non diversamente indicato, i contenuti di questa rivista sono pubblicati sotto licenza Creative Commons Attribution 3.0.